Perchè seme conciato?

La concia dei cereali in uso sin dall’antichità, è nata soprattutto dalla esigenza di controllare le infezioni causate dalla carie, una malattia che ha sempre arrecato notevoli danni alle colture.

L’introduzione di nuove pratiche agronomiche, la diffusione di varietà selezionate più produttive e la concentrazione colturale, hanno però mutato radicalmente il quadro patologico creando maggiori difficoltà a livello produttivo; il cerealicoltore deve quindi essere in grado di riconoscere i parassiti fungini più dannosi e sapere quali sono i formulati più efficaci per il loro controllo in quanto la sanità dei semi è uno degli aspetti che consentono di migliorare le produzioni tanto quantitativamente quanto qualitativamente.

Perchè la concia?
La disinfezione delle cariossidi può essere considerata come la pratica più razionale ed economica per la protezione sia dei semi durante le fasi di germinazione ed emergenza che delle piantine nelle prime e più delicate fasi di sviluppo da numerosi parassiti fungini che possono compromettere o influenzare negativamente i risultati produttivi.

Il maggior prezzo del seme conciato non deve essere considerato dal cerealicoltore soltanto come una spesa in più da sostenere ma, al contrario, un vero e proprio investimento in quanto, a fronte di un costo di pochi euro per ettaro, si può trarre un beneficio all’epoca della raccolta, sia in qualità che in quantità, che compensa abbondantemente la spesa anticipata in autunno; se si tratta poi di terreni soggetti a ringrano, oppure in presenza di condizioni pedoclimatiche avverse (terreni compatti, soggetti a momentanei ristagni idrici, temperature eccessivamente basse ecc.), i vantaggi che si possono ottenere da una buona concia sono indubbiamente più evidenti.

Queste brevi considerazioni possono dare un’idea dell’importanza dell’intervento di concia, importanza che assume caratteri di assoluta priorità durante le fasi di selezione per le sementi di pre-base, base e prima moltiplicazione.

Accedi all'area riservata

E-mail

 
Password

 

Non sei registrato? Registrati

Quadrato
Frumento Duro

Varietà ad elevato livello produttivo e qualitativo adatto ad ogni areale di coltivazione italiano ed europeo. Ideale per la pastificazione, particolarità della cv Quadrato è il suo eccellente contenuto proteico, ottimo indice di glutine ed elevato peso ettolitrico.


Catalogo 2011

Scarica il catalogo 2011 in formato PDF